Cerca tra le News

Ultimi post

Il Blue Monday, il giorno della tristezza e della motivazione

Blue Monday il giorno della tristezza

Se c’è un giorno in cui statisticamente è più facile essere tristi, si tratta del Blue Monday.

Il terzo lunedì di gennaio, quando ci rendiamo conto che le vacanze sono finite e gli impegni lavorativi tornano a essere incalzanti, gli sbalzi d’umore possono prendere il sopravvento.

Ecco da dove viene questo nome e come ritrovare la motivazione allontanando i disturbi dell’umore.

Che cos’è il Blue Monday

La definizione Blue Monday è nata da una campagna di marketing della compagnia di viaggi Sky Travel che puntava a spingere le vendite di pacchetti turistici nel periodo post-natalizio. Il messaggio pubblicitario del 2005 infatti, sosteneva che la tristezza del terzo lunedì di gennaio si potesse combattere prenotando una vacanza.

Tutto stava nel convincere i consumatori che il giorno più triste dell’anno avesse delle basi scientifiche, scaturite dalla combinazione di diversi fattori:

  • la fine dell’ozio del periodo natalizio
  • la lontananza delle prossime ferie comandate
  • l’aumento degli impegni lavorativi
  • il ritorno alla routine quotidiana, per molti stressante e noiosa
  • la necessità di rimettersi in forma dopo gli eccessi delle feste
  • le brevi giornate invernali e il freddo incalzante

Tutti questi elementi contribuirebbero a rendere il Blue Monday il giorno più triste dell’anno e, stando al successo mediatico dell’iniziativa, la compagnia di viaggi ci ha visto giusto.

Perché proprio il lunedì?

Il Blue Monday pone l’accento sulla difficoltà che molte persone hanno nell’affrontare la giornata del lunedì.

Con la parola Smonday, per esempio, viene indicata la preoccupazione che si avverte la domenica al pensiero di iniziare una nuova settimana.

Il lunedì è infatti un giorno “traumatico” in molte culture, specialmente per chi svolge lavori d’ufficio e passa il weekend lontano da azienda e colleghi. Per non parlare dei più piccoli e del loro rientro a scuola o all’asilo, con la reiterante separazione da genitori e fratelli.

I disturbi dell’umore sono quindi più frequenti il primo giorno della nuova settimana e vanno a scemare con l’avvicinarsi del sabato e della domenica.

Da dove arriva il nome del Blue Monday

L’associazione tra il blu, gli sbalzi d’umore e la tristezza è frequente in molte lingue. In inglese, per esempio, la frase “feeling blue” significa non essere in forma, mentre i francesi identificano i disturbi dell’umore con il motto “avoir les bleus”.

Anche in letteratura si fa spesso riferimento a questo colore per descrivere tempi o situazioni difficili. Una celebre raccolta poetica anglosassone del ‘600 cita i Blue Devils, delle creature capaci di infondere tristezza a chi li incontra.

Lo scrittore Geoffrey Chaucer ha invece inserito il blu nel suo “Complaint of Mars”, definendolo il colore delle lacrime e dei cuori sofferenti. Uno studio scientifico del 2015 ha poi confermato come il “feeling blue” non sia solo una metafora.

Infatti, la produzione di dopamina (molecola responsabile della sensazione di felicità), influenza lo spettro visivo dei colori.

In un paper pubblicato sulla rivista “Psychological Science” , il team del ricercatore Christopher Thorstenson ha evidenziato la correlazione tra la percezione dei colori e gli stati d’animo.

Dopo vari test è emerso che la tristezza influisce sul modo in cui la dopamina stimola il piacere a livello cerebrale e inibisce il riconoscimento dei colori dello spettro blu e giallo.

D’altronde, anche in Inside Out, cartone animato della Pixar, la tristezza e i disturbi dell’umore sono rappresentati da un personaggio completamente blu.

Integratore per sbalzi d’umore, come sostenere il benessere per il Blue Monday.

Oltre a una sana alimentazione, per sostenere il corpo e ritrovare il benessere durante il Blue Monday, è possibile scegliere l’integratore per sbalzi d’umore più adatto.

La gamma di Vitamix Life propone tre diverse alternative:

• Ideal Menopausa Vit

• Ideal Potassio Vit

• Ideal Sonno Vit

Si tratta di prodotti naturali in grado di supportare il sistema nervoso e aiutare il rilassamento. Le frequenze di Biorisonanza con cui sono caricati, li rendono ancora più efficaci per favorire l’auto-regolazione dell’organismo.

Ideal Menopausa Vit

Ideal Menopausa Vit agisce contro i disturbi dell’umore causati dalla menopausa.

La sua formulazione comprende angelica, melissa e salvia che in sinergia riducono l’ansia e sostengono il tono dell’umore.

La combinazione di Metilsulfonilmetano, Vitamina A ed E, combatte la stanchezza perenne, riduce i fenomeni di sudorazione eccessiva e le palpitazioni.

ideal menopausa Vit

Ideal Potassio Vit

L’integratore per sbalzi d’umore di Vitamix Life, Ideal Potassio Vit, controlla le oscillazioni di gioia e tristezza.

Regola infatti la pressione arteriosa limitando gli effetti del sodio e tiene sotto controllo l’equilibrio acido-base del corpo.

I benefici del potassio sono dovuti al suo ruolo di elettrolita, indispensabile per trasmettere i segnali che attivano contrazione e rilassamento dei muscoli.

ideal potassio

Ideal Sonno Vit

Infine, Ideal Sonno Vit, con i suoi ingredienti naturali come passiflora, lavanda e melissa, facilita il rilassamento diurno e notturno e mantiene il normale tono dell’umore.

La sinergia di queste piante non crea nessuna dipendenza e favorisce il benessere mentale.

Ideal sonno vit

Come scegliere l’integratore per sbalzi d’umore più adatto

Scegliere l’integratore per sbalzi d’umore più adatto è semplice sul sito di Vitamix Life.

All’interno dell’e-commerce sono disponibili le descrizioni dei benefici di ogni prodotto, insieme alle formulazioni complete.

Per provarli e invertire la tendenza del Blue Mondaydai un’occhiata qui

Prodotti correlati

Lascia un commento

Cerca tra le News

Ultimi post